Scegliere il miglior isolante termico

Capire le qualità degli isolanti

Uno strumento per investire nell'isolamento più adatto

 

     Pur sapendo che isolare è sempre un’ottima scelta, (vedi: introduzione all’isolamento) qual’è il migliore isolante?

Ecco un utilissima tabella con tutti gli elementi da considerare, che ho riporto dal sito: https://lacasainlegno.wordpress.com/materiali-isolanti/

 

Materiali isolanti a confronto
Credits: lacasainlegno.wordpress.com/materiali-isolanti/

Per chiarire le caratteristiche più importanti dei materiali isolanti anche ai non addetti ai lavori, ho elaborato uno schema ad insiemi che mette in evidenza le diversità fondamentali tra tipologie di isolanti. Spero che questo strumento sia utile a chi si ritrova sommerso dalle informazioni e vuole operare una scelta consapevole e sostenibile.

Isolamento termico sostenibile, materiali isolanti a confronto
ISOLAMENTO TERMICO SOSTENIBILE: isolanti a confronto. Photo Credits: 8plan.net

 

Da questa grafica possiamo dedurre che:

  • Il "GRUPPO 1 delle lastre quasi impermeabili" (comprende Polistirene espanso EPS, Polistirene estruso XPS, Poliuretano espanso PUR, Resine fenoliche espanse PF) possiede buone/ottime qualità di isolamento termico invernale, e buone come isolamento per il caldo estivo (ad eccezione di EPS, XPS).
  • Il vetro cellulare è un buon isolante termico invernale.
  • Il "GRUPPO 3 delle fibre/lane minerali" (comprende Lana di roccia MW, Lana di vetro MW/GW ) possiede buone qualità di isolamento termico invernale ed è traspirante.
  • La perlite e il silicato possiedono buona traspirabilità.
  • La fibra di poliestere e la calce di cemento cellulare sono buoni isolanti termici invernali, traspiranti e rispettosi della salute dell'uomo. La calce di cemento cellulare è anche rispettoso dell'ambiente. (La calce di cemento cellulare può avere valori medio/buoni di isolamento estivo)
  • La fibra di legno mineralizzata e la paglia sono molto rispettosi dell'ambiente e della salute dell'uomo, sono poco isolanti.
  • Il "GRUPPO 2 delle fibre naturali" (comprende fibra di legno, canapa, kenaf, lino, lana di pecora e il composto canapa e calce ) e il sughero sono gli unici materiali che possiedono tutte le caratteristiche sopra elencate!

 

ALTRE DEDUZONI PERSONALI: COMPENSAZIONI

 

Esistono possibili compensazioni che si possono fare per sopperire alle "mancanze" di alcuni materiali.

     Ad esempio posso scegliere dei materiali a basso impatto ambientale e a basso impatto sulla salute e compensare la carenza di potere isolante aumentando gli spessori delle partizioni perimetrali. Otterrò una costruzione ad alte prestazioni energetiche e altamente sostenibile, perderò però dello spazio a causa dei forti spessori della muratura. E' il caso delle costruzioni in paglia.

Posso compensare lo scarso sfasamento, quindi prestazioni come isolante estivo inferiori, accoppiando altri materiali.

Ciò che non posso assolutamente fare è:

-rendere traspirante un materiale che non lo è;

-rendere sano un materiale potenzialmente pericoloso;

-rendere poco inquinante un materiale ad alto impatto ambientale.

 

Per questi motivi mi sento di consigliare i materiali che si trovano al centro del grafico, o al massimo nei triangoli vicini al centro. In questo modo oltre a contribuire al risparmio energetico faremo una scelta rispettosa per l'intero "sitema edificio", per l'ambiente e per la salute.